Dizionario dell'Ospite: l'italiano umoristico alternativo 

Un vocabolo a caso



Tangente Disegno geometrico col quale una persona dotata di pizzo (v.) pretende illecitamente una percentuale dei guadagni altrui, garantendo a questi che non subirà molestie o danni alla propria attività.



Introduzione

Un bel giorno di tanti anni fa, nel corso di una delle mie tante letture di narrativa, mi imbattei in una scena che colse subito la mia attenzione: il padrone di casa, che aveva ricevuto una visita, venne definito dalla voce narrante "ospite". Ora, in tanti anni di scuola e di sentito parlare, a casa mia l'ospite è sempre stato una persona che si ritrovava invitata in casa di altri, che appunto ne beneficiava dell'ospitalità. Per parecchio tempo rimasi convinto che l'autore della traduzione di quel brano avesse sbagliato clamorosamente, tanto più che in altri libri ritrovai il sostantivo attribuito al ruolo che mi era noto e familiare.

Passarono anni, tante letture e tante vicende, finché non mi imbattei nuovamente in un caso di narrativa in cui all'ospite era connesso il ruolo di padrone di casa! Stavolta, siccome mi trovavo con Internet a disposizione, feci una rapida ricerca, scoprendo che effettivamente il sostantivo "ospite" è attribuibile sia a chi offre ospitalità, sia a chi la riceve! Nella mia semplicità, avrei banalmente coniato il termine ospitante, in modo da distinguere chi apre casa ad altri e chi vi entra da estraneo... Facile mi pare, no?

Quell'episodio mi ha suggerito un'idea: siccome la lingua italiana è zeppa di parole con significati molteplici, perché non raccoglierli tutti, tentando di uniformarne la definizione? Esplorando le pagine di questo sito troverai infatti una ironica protesta alle ambiguità della lingua italiana, come se ventuno lettere, più cinque di importazione straniera, non fossero sufficienti per coniare parole nuove anziché riciclare quelle esistenti.

I disegni che illustrano il dizionario sono realizzati da Alessandro Oresti.

Ultimi inserimenti

Cappa

Placca

Spiritoso